Isole greche meno turistiche per la tua vacanza

Vuoi conoscere isole greche meno turistiche per la tua prossima vacanza? La Grecia è sicuramente una destinazione molto amata per le vacanze estive e anche quest’anno si preannuncia come meta di punta. La Grecia apre infatti al turismo internazionale il prossimo 14 maggio e si appresta a eliminare la quarantena, attualmente prevista, al fine di attirare vacanzieri e turisti. E’ stata attuata una campagna di vaccinazione di ampia estensione e molte isole sono già diventate covid free. Questo paese sempre molto amato dagli italiani è spesso affollato, ma tralasciamo le sempre belle  Mykonos, Santorini, Creta, Rodi e seguimi nel post alla scoperta di isole più intime, raccolte, isole greche meno conosciute dove è possibile trovare calma e tranquillità anche in pieno agosto.

isole greche meno turistiche - Tropical Spirit

Isole greche meno turistiche

Isole greche meno turistiche vicino ad Atene

Ogni isola del golfo Saronico possiede caratteristiche speciali, sono isole vicino ad Atene, con una storia e uno stile proprio, sono spesso la base di un’escursione dalla capitale ma perché no, possono anche essere base per una vacanza come ad esempio la bella  Hydra.

Hydra

Isola della lentezza, dove non circolano automobili ma solo gatti e muli. Hydra si raggiunge in circa un ora e mezza di aliscafo da Atene, lunga 23 chilometri e larga 6 è un’isola situata nel Peleponneso fuori dal comune. Frequentata molto dagli ateneniesi dove spesso hanno una seconda casa, è stata anche set di numerosi film, tra cui “Il ragazzo del Delfino” con la nostra Sophia Loren. Ciò ha contribuito a conferire all’isola un’atmosfera chic, sicuramente non è un’isola spartana ma piuttosto lussuosa. A differenza però dei nostri luoghi glamour qui l’aria è sempre molto tranquilla, la vita si concentra attorno al porticciolo affacciato su una baia intima dal colore blu intenso del mare. La pittoresca città di Hydra è stata dichiarata un’area architettonicamente protetta e storicamente preservata. Le spiagge sono piccole con ciotoli o sabbia granulata, l’ideale è girare l’isola con la barca per raggiungere piccole calette.

isole greche meno turistiche - Hydra - Grecia - Tropical Spirit

Isole greche meno turistiche: Hydra

Isole greche meno turistiche nelle isole Ionie

Nell’azzurro del Mar Ionio spuntano le isole Ionie, con la loro meravigliosa natura, dipinte di verde e blu, interrotte da deliziosi paesini. Tra le sei isole maggiori ti segnalo come isola meno turistica sicuramente Itaca.

Itaca

Itaca, l’isola di Ulisse, è ancora un’isola fantastica, è piccolina ed è rimasta fuori dal turismo di massa. Un’isola diversa dalle classiche isole greche, aspra, incisa da profonde insenature, spoglia e brulla al sud e coperta di vigne e mandorli a nord. Qui si prende il sole su spiagge di candida sabbia e si nuota in acquee turchine, magari dopo una passeggiata nelle colline dell’entroterra.  In questa gemma frastagliata e montuosa vi sono  paesini molto carini,  Kioni, villaggio di pescatori che d’estate è pedonalizzato, è uno di questi. Nonostante le dimensioni contenute dell’isola vi si trovano molte spiagge. La maggior parte delle spiagge non sono attrezzate, alcune sono raggiungibili via terra, altre solamente in barca.

Come arrivare a Itaca

Ad Itaca non c’è un aeroporto e l’isola si raggiunge solo in traghetto dal porto di Patrasso, da quello di Cefalonia o di Lefkada. Dall’Italia partono i traghetti diretti per Cefalonia che, aggiungendo altri 20 minuti di navigazione, raggiungono Itaca.

isole greche meno turistiche - Itaca - Grecia - Tropical Spirit

Isole Ionie

Come arrivare a Itaca

 

Isole greche meno turistiche nelle isole Cicladi

Le isole Cicladi sono le mie preferite, paesini bianchi, buganvillee in ogni angolo, chiesette azzurre e spiagge stupende come non restare affascinati. Anche le più titolate Mykonos e Santorini, per quanto famose e di conseguenza molto turistiche, sono proprio meravigliose, se vuoi approfondire ecco cosa vedere a Mykonos oppure leggi il post sul meglio di Santorini. Non tutte le Cicladi sono però così famose, ci sono dei gioiellini ancora tranquilli e poco frequentati. Ecco la mia personale guida di isole greche meno turistiche nelle Cicladi.

Milos

Milos è l’isola dei colori, delle mille sfumature del mare, dei paesini di pescatori, delle tovaglie a quadretti delle  taverne sulle spiagge, dei tramonti dalle terrazze di Plaka, il piccolo borgo nell’interno dell’isola. Questa è un’isola che mi ha colpito molto, vicina a Santorini a cui è collegata dall’aliscafo, è decisamente più tranquilla, ricca di spiagge di vario tipo. Dalle spiagge della costa nord di Sarakiniko dove massi bianchi levigati dal vento creano un paesaggio quasi lunare, a piccole insenature dove vi sono ancora affacciate le case dei pescatori come Firapotamos o Mandrakia, piccole insenature e ampie spiagge quasi tutte non attrezzate. Qui non ci sono grandi alberghi ma piccoli resort e taverne, un luogo in cui per poter apprezzare completamente il mare bisogna fare il giro dell’isola in barca. Per avere una panoramica su cosa vedere a Milos naviga sul mio blog.

Come arrivare a Milos

A Milos esiste un aeroporto per cui è collegata direttamente da Atene non però da voli internazionali. In alternativa può essere raggiunta in aliscafo da Santorini.

Milos - Cicladi - Tropical Spirit

Milos isole Cicladi

 

Amorgos

Ancora nelle Cicladi ma già in congiunzione con il Dodecanneso, Amorgos un’isola lontana, estrema, rude ma avvolgente e affascinante con le sue rocce scoscese, il vento  incessante, le strade ripide. Un’isola un pò estrema e remota , non per tutti ma molti se ne innamorano.  Un’unica strada asfaltata la attraversa da nord a sud toccando tutti i centri abitati. Amorgos è ancora un’isola  genuina con il monastero Panagia Hozoviotissa  incastonato nella roccia, dove  vivono ancora i monaci. Le spiagge sono varie, tante piccole calette e tra queste la più celebre  è Agia Anna, non lontana dalla Chora, una spiaggia di sassi in punto di mare blu, altre sono meno accessibili e si raggiungono con taxi boat.

Come arrivare ad Amorgos

Non comodissima da raggiungere. Non esistono voli diretti per Amorgos, pertanto l’unica possibilità è volare su Atene e prendere un traghetto o un aliscafo dal porto del Pireo. Amorgos è raggiungibile via nave anche da Mykonos, Santorini, altre isole della Cicladi e alcune isole del Dodecaneso.

isole greche meno turistiche - Amorgos - Cicladi - Tropical Spirit

Isole greche meno turistiche: Amorgos monastero

Serifos

Nelle Cicladi occidentali si trova Serifos una delle isole ancora molto autentiche. Lontana da tutto, qui non ci sono discoteche ma solo piccoli locali, piccoli alberghi ancora gestiti in modo familiare. Delle 72 spiagge presenti solo tre sono attrezzate, sembra di tornare nelle Cicladi di una volta, fatte di chiesette, casette bianche, buganvillee fiorite e mare splendido. La Chora è il centro più animato dell’isola.  Psili Ammos è la spiaggia più famosa di Serifos, l’unica che in periodo di alta stagione è sicuramente più affollata, le altre invece sono piccoli scrigni ancora tranquille. Ancora un’oasi di autenticità non presa d’assalto dal turismo di massa..  

Cicladi - Grecia - Serifos - Tropical Spirit

Cicladi: Serifos

Come arrivare a Serifos

L’isola di Serifos non dispone di aeroporto, è abbastanza vicina ad Atene per cui è raggiungibile con traghetto e aliscafo dalla capitale, questo è il modo più rapido anche perché esistono varie corse giornaliere, in alternativa la si può raggiungere da Santorini in aliscafo ma è più lontana da Atene.

Piccole Cicladi

Se sei alla ricerca di isole greche meno turistiche sicuramente le piccole Cicladi fanno al caso vostro, sono isole piccolissime in cui si ritrova veramente la Grecia di una volta.

Sono un gruppo di isole al largo di Naxos e sono caratterizzare da un mare bellissimo e poco altro. Iraklia, Schinoussa, Koufonissi, Donoussa sono i lori nomi.

Piccole Cicladi - Grecia - Tropical Spirit

Piccole Cicladi

Iraklia

Iraklia è la più grande, circa 18 mq,  anche se ha solo poco più di cento abitanti. Ideale per chi vuole immergersi nel mare e nella tranquillità dell’isola. L’isola è ricoperta di piccole colline ricche di fichi d’india, è terra di ulivi e di capre. Panagia è il capoluogo, un piccolo villaggio bianco e blu, Agios Georgios il porto principale. Non ci sono molte spiagge, la più famosa è Livadi, altre sono raggiungibili dal mare. La maggiore attrattiva dell’isola è la grotta della sacra icona di Agios Giannis dove sono state trovate tracce della civiltà delle Cicladi.  La si raggiunge soltanto con un percorso a piedi di un paio di ore lungo un sentiero roccioso e ripido.

Schinoussa

Schinoussa è un’isola ancora naturale, contadina, appartata, pochi turisti, poche strutture, ma ricca di spiagge non attrezzate. La Grecia fatta di giornate al mare, serate in taverna, calma e tranquillità.  La vera attrazione dell’isola è la chiesa di Panagia Akathi, dedicata al patrono dell’isola e celebrata il 15 di agosto, ha un imponente cupola blu e un alto campanile.

piccole Cicladi - Grecia - Tropical Spirit

Piccole Cicladi

Koufonissi

Tra le piccole Cicladi la più animata, un pò più turistica ma si è sviluppata con un turismo responsabile, l’isola è comunque molto piccola, non esiste il noleggio di auto e motorini. L’isola ha spiagge bellissime spesso sabbiose e un mare limpidissimo, tra i più belli delle Cicladi quasi caraibico. In realtà l’isola è divisa in due parti Pano Koufonissi, che è quella abitata e con le strutture turistiche, e Kato Koufonissi, completamente disabitata e visitata in genere con un’escursione dalla spiaggia.

Danoussa

Altra isola semplice un solo villaggio Stavros, la quiete è la protagonista dell’isola, silenzio interrotto dal vento, l’isola è mare a tutto tondo un luogo dove staccare completamente la spina.

taverne isole greche - Cicladi - Tropical Spirit

Taverne isole greche

Come arrivare alle piccole Cicladi

Il modo migliore per raggiungerle è prendere un volo per Mykonos oppure Santorini, da dove parte (solo alcuni giorni la settimana) un aliscafo per Koufonissi. Per raggiungere le altre piccole Cicladi bisogna necessariamente passare da Koufonissi non è possibile raggiungele senza cambi di traghetto da Mykonos o Santorini.

Isole greche meno turistiche: Samotracia

Spostata verso la Turchia, nell’Egeo nord orientale, si estende quest’isola sottratta al turismo di massa. Dominata dalla montagna verdeggiante, non sembra neanche un’isola greca. Qui è stata ritrovata la famosa Nike di Samotracia conservata al Museo del Louvre, grande simbolo della scultura classica. Un’immagine di isola greca diversa qui non ci sono le casette bianche ma case dai muri di pietra viva, tetti rossi e balconi di legno in stile turco come nel capoluogo Chora.  La natura poi è dirompente: montagne che si affacciano sulle spiagge, piccoli fiumi e cascatelle, alberi imponenti. L’isola ha attirato nel tempo tanti giovani new age. Le spiagge di Samotracia sono isolate, spesso difficili da raggiungere e conservano intatto il loro fascino naturale.

Come arrivare a Samotracia

L’isola di Samotracia si può raggiungere solo via mare da Alexandroupolis circa due ore di navigazione  oppure anche da Kavala o dall’isola di Limnos.

Potrebbe interessarti anche….

35 Comments

  • Reply
    valeria
    20 aprile 2021 at 19:29

    Essendo amante della storia, non mi dispiacerebbe visitare Itaca! La preferisco alle altre perchè è abbastanza selvaggia. Passerei tutto il tempo a fare le foto ai pescatori!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:09

      Sicuramente tra le isole Ionie la meno battuta.

  • Reply
    Lara
    20 aprile 2021 at 22:06

    Ecco le isole greche sono proprio il mio piano B per questa estate, grazie per le informazioni, era proprio quello che cercavo.

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:08

      Grazie a te, meta interessante per l’estate prossima

  • Reply
    Mariarita
    21 aprile 2021 at 0:47

    Con questo articolo quasi mi commuovo! Adoro le isole greche e i ricordi in viaggio più belli in assoluto li associo a questo Paese meraviglioso. Mi piacerebbe molto visitare Milos, ma non disdegnerei una capatina in nessuna di quelle che hai citato

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:08

      Anche io torno sempre molto volentieri in Grecia, una vacanza a tutto tondo.

  • Reply
    Claudia
    21 aprile 2021 at 1:57

    Che meraviglia queste isole! Non avrei assolutamente problemi a scegliere queste isole minori rispetto a quelle più frequentate, anzi! Tanta bellezza e pochi turisti!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:07

      Sì in epoca di distanziamento sociale siamo tutti alla ricerca di idee meno battute dal turismo di massa.

  • Reply
    Teresa
    21 aprile 2021 at 8:05

    Considerando l’incertezza causata dalla situazione del Covid, non escludo che la Grecia possa essere la meta del mio viaggio estivo. Mi segno il tuo articolo perchè è ricco di idee interessanti!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:06

      Grazie sicuramente sarà molto richiesta.

  • Reply
    Annalisa Trevaligie-Travelblog
    21 aprile 2021 at 8:22

    Chissà perchè…a volte dimentico quasi che Itaca esista davvero! Ha un aurea così letteraria che faccio fatica ad inserirla nella realtà. Bellissima selezione, adatta a me che odio la ressa turistica! Prendo nota!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 9:06

      In effetti più meta fantastica che reale, la conosciamo attraverso i libri e poi non la consideriamo più!

  • Reply
    Eliana
    21 aprile 2021 at 10:39

    Vorrei proprio scoprire le isole greche più lontane e remote, senza turismo di massa: mi hai dato degli spunti davvero unici e penso proprio che per una vacanza all’insegna del relax possa optare per Samotracia, Serifos (dove ci sono anche delle miniere molto importanti) e Itaca!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 15:26

      Sì la Grecia è grande ci sono veramente tante isole che possono ispirare.

  • Reply
    ANTONELLA
    21 aprile 2021 at 13:39

    Mi è venuta una nostalgia leggendo il tuo articolo che manca poco e mi scende la lacrima. Sono stata in molti piccoli paradisi di cui hai parlato e ne ho un ricordo meraviglioso. Amorgos per esempio oppure Koufunissi. L’anima della Grecia è in questi piccoli posti dove alla fine conosci tutti

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 15:25

      Vero anche io ho nostalgia di un Amorgos visitata anni fa, così remota e così selvaggia, la Grecia anche per me è proprio questo.

  • Reply
    paola
    21 aprile 2021 at 18:10

    Le isole meno conosciute sono le più belle, anche se credo che serva uno spirito di adattamento più alto. Ho amato moltissimo Hydra e Amorgos, Milos è uno spettacolo e l’anno scorso ho visitato Amorgos, con un island hopping da Paros e Mikonos. Con la Grecia non sbagli mai!

    • Reply
      tropicalspirit
      21 aprile 2021 at 21:47

      Proprio vero mai, ogni isola ha il suo perché!

  • Reply
    Margherita
    24 aprile 2021 at 10:16

    Questo articolo è assolutamente da tenere da conto, durante la prima estate pandemica saremmo dovuti volare a Skiathos e dopo fare tre giorni ad Atene…ma, allora, non era destino approfondire questo incredibile paese! Ora, leggendo quante alternative, fuori dalle principali rotte turistiche, sono raggiungibili (anche da Atene) penso rivedremo il nostro itinerario! Grazie!

    • Reply
      tropicalspirit
      25 aprile 2021 at 22:05

      Grazie a te, sì la Grecia è ricca di isole molto diverse, felice di averti ispirato.

  • Reply
    Paola / Fermo il tempo e viaggio
    25 aprile 2021 at 10:52

    La Grecia è tutta così bella!
    Forse tra queste che hai citato, quella che mi attira di più è Itaca, principalmente per la sua storia e la mitologia che c’è dietro. Ma sono tutte bellissime!

    • Reply
      tropicalspirit
      25 aprile 2021 at 22:05

      Sì infatti ognuna ha la sua storia!

  • Reply
    Valentina
    30 aprile 2021 at 9:50

    Ho uno strano rapporto con la Grecia. Credo che sia uno di quei pochi Paesi che mi interessa relativamente poco 🙁 Devo dire, però, che ho visitato solo la parte continentale (una gita di una settimana l’ultimo anno del liceo e Atene e le altre località visitate mi hanno entusiasmato molto poco). Mi hanno detto – e a quanto pare il tuo articolo ne è la prova – che le isole greche sono tutte un’altra cosa rispetto alla capitale. Più di una volta ho pensato di visitare Creta o Santorini, ma poi ho finito per scegliere altre destinazioni.
    Di queste isole “meno turistiche” che hai elencato non avevo mai letto nullo e mi hai incuriosito 🙂 L’isola di Ulisse mi potrebbe piacere, così come quella di Samotracia. Le sue spiagge selvagge e isolate sono ciò che ultimamente cerco quando scelgo un posto di mare.

    • Reply
      tropicalspirit
      1 maggio 2021 at 18:43

      A me invece la Grecia è sempre piaciuta molto, ci sono andata varie volte e sono proprio affascinata soprattutto dalle Cicladi un’immersione nel bianco e blu notevole, ma anche Atene mi è piaciuta molto per cui che dirti forse dovresti riprovarci e vedere se ti prendesse di più.

  • Reply
    Moira e Raffaella
    2 maggio 2021 at 20:17

    Che spettacolo queste isole!!!! Noi vorremmo tanto andare ad Itaca .. ma quest’anno sarà difficile ritagliare ferie per andare in Grecia. In ogni caso un articolo utilissimo che sicuramente riprenderemo in mano prima di prenotare!

    • Reply
      tropicalspirit
      4 maggio 2021 at 21:15

      Grazie mi fa sempre piacere ispirare nuove mete.

  • Reply
    Lucy
    3 maggio 2021 at 10:53

    L’ultima mi ha proprio colpita, non pensavo proprio a Samotracia eppure mi piacerebbe un sacco vederla! E ancora di più Itaca, sai che sono stupita che non sia meta da turismo di massa? Anche solo per la fama letteraria io ci andrei subito! La mia unica volta in Grecia è stata a Corfù con un volo Ryanair a prezzo stracciato, quindi ti lascio immaginare: altro che isola non turistica… Il villaggio dove stavo era una baraonda piena di inglesi ubriachi! Per la mia prossima volta dunque mi sono ripromessa di cambiare radicalmente stile! 😀

    • Reply
      tropicalspirit
      4 maggio 2021 at 21:14

      Sì certo capisco Corfù è molto turistica, queste isole sono un pò meno battute ma comunque ormai il turismo è arrivato ovunque.

  • Reply
    Elisa
    5 maggio 2021 at 10:41

    Penso che ogni amante delle isole greche abbia la propria isola. Sono così diverse che in base alle esigenze ce n’è davvero per tutti i gusti. Io sono amante delle cicladi e vorrei visitare le piccole Cicladi ma mi ispirano molto anche le sporadi!

    • Reply
      tropicalspirit
      10 maggio 2021 at 17:34

      Anche io amante delle Cicladi e le piccole hanno ancora il fascino del tempo passato, ricche di tradizioni.

  • Reply
    Michela
    9 maggio 2021 at 8:21

    La Grecia è sempre magnifica! Non vedo l’ora di poter visitarla prima o poi è godermi la sua storia e la sua tranquillità

    • Reply
      tropicalspirit
      10 maggio 2021 at 17:30

      Vero fa sempre piacere visitarla!

  • Reply
    Chiara
    14 maggio 2021 at 14:29

    Articolo super!! Capita proprio nel momento in cui sto valutando per le vacanze isole meno turistiche in Grecia… Devo dire che avendo una formazione classica Itaca e Sammotracia esercitano su di me un fascino particolare ❤️

    • Reply
      tropicalspirit
      14 maggio 2021 at 20:51

      Sono anche isole meno battute potrebbe essere un’idea!

  • Reply
    Flavia
    17 maggio 2021 at 12:03

    Che belle che sono mamma mia! E mi confermi che è possibile girarle tutte in barca a vela giusto?

Leave a Reply