Pensieri sparsi in quarantena

Quest’anno attendiamo una Pasqua particolare. Siamo in quarantena. Niente viaggi, gite, incontri, mangiate in famiglia. Ci apprestiamo a viverla in raccoglimento nella nostra casa, alcuni, i meno fortunati, addirittura soli. Ma fuori la primavera avanza. Gli alberi fioriscono, le giornate sono più lunghe, il sole è ormai caldo. La clausura in cui siamo costretti rinvigorisce la nostra voglia di vita nuova. Una Pasqua di rinnovamento in tutti i sensi: personale, sociale, culturale. Ne abbiamo bisogno e realmente lo auspichiamo.

quarentena- Pasqua- Amsterdam - Tropical Spirit

Amsterdam

Incertezza sul futuro 

Il primo aspetto che ci paralizza è l’incertezza sul futuro, a cominciare dal fatto che nessuno sa quanto durerà l’emergenza. Le notizie ci bombardano, sicuramente  nulla sarà più come prima, dovremo mantenere le distanze, usare le protezioni, non radunare le persone. L’uomo, essere sociale per eccellenza, dovrà cambiare le sue abitudini e instaurare una distanza sociale. Una continua quarantena anche nella vita normale.  Tutto ciò molto spesso paralizza o comunque crea uno stato di ansia.

quarantena-Jericoacoara-sunset- Tropical Spirit

Tramonto Jericoacoara

Nuova rinascita 

Non abbattiamoci comunque  in idee catastrofiche, cerchiamo di ragionare a breve. La pandemia che abbiamo davanti ci ha messo davanti una realtà che spesso si dimentica, è un illusione poter prevedere tutto. Sfruttiamo questa consapevolezza. Cerchiamo un’opportunità di evoluzione, un nuovo rapporto con il prossimo, con l’ambiente, con se stessi. In questo modo ne usciremo più forti di prima. Sì perché la prova è stata dura e come tutte le prove, deve insegnare qualcosa e lasciare il segno.   Si sono modificati i ritmi, i ruoli, le relazioni. Si sono riscoperte piccole cose alle quali non prestavamo attenzione.

Teniamo conto di tutto ciò quando l’emergenza sarà finita. In fondo in questo periodo abbiamo riscoperto passioni, interessi, ascoltato di più gli altri, siamo stati più solidali, non sciupiamo tutto. Il bisogno di rinascita non può essere solo restaurazione di uno stato precedente ma un’opportunità di evoluzione e miglioramento.

Un nuovo rapporto con l’ecosistema, una natura da rispettare e non solo dominare. Quando tutto finirà saremo diversi, fragili ma forse anche più forti e coraggiosi.

quarantena-Tropical Spirit

Lavorare a casa

Volare via con la testa in quarantena

Il segreto per reggere la situazione è volare via con la testa, tenersi occupati, coltivare hobby, passatempi qualsiasi cosa pur di pensare il meno possibile soprattutto al futuro, “qui e ora” come ormai siamo abituati a dire e a pensare in questo periodo.

quarantena. libro- Tropical Spirit

Pensieri sparsi in quarantena

Quanto si è perduto

Quando arrivavano le notizie dalla Cina sembrava un mondo lontano, un virus  che non potesse toccare il resto del mondo, eppure è successo, l’immaginabile, l’inverosimile, l’imprevedibile,  è qui e ci sta portando via tantissimo. In termini di vite umane innanzi tutto, ma non solo,  quanto si è perduto in affetti, relazioni, esperienze. Abbiamo perso una piccola parte di vita, che non è nulla in confronto a chi sta peggio, però è pur sempre una mancanza. Lavoro, soldi, gite saltate, matrimoni, 18esimi. Sentimenti e emozioni mancate: la nascita di un figlio in isolamento, la distanza dai propri familiari, l’impossibilità di vedere il fidanzato, la  maturità rubata dal carico di aspettative, la separazione da amici e affetti, i compleanni senza festeggiamenti. Tante esperienze che abbiamo saltato e situazioni che abbiamo dovuto necessariamente accettare.

Ma andrà tutto bene, ora dobbiamo solo stare a casa, ancora per un pò, non sgarrare, rispettare i divieti, ce lo stanno dicendo da tempo, non possiamo che adeguarci e aspettare, teniamo duro e saremo più forti di prima e torneremo alla nostra vita.

Buona Pasqua a tutti

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

Potrebbe interessarti anche….

4 Comments

  • Reply
    Angela
    8 maggio 2020 at 18:21

    Questo post mi ha aiutato a raccogliere le idee. Hai ragione. Esistono solo due modi per combattere la quarantena: arrendersi o rinascere. Noi viaggiatori puntiamo sempre e solo alla rinascita.

    • Reply
      tropicalspirit
      8 maggio 2020 at 22:44

      Sì un periodo difficile che fa provare sentimenti contrastanti ma mai arrendersi, pensiamo positivo e ce la faremo!

  • Reply
    Veronica
    16 maggio 2020 at 13:58

    Qui in UK la quarantena è ancora lunga e prima di tornare davvero ad una normalità passerà sicuramente tutta l’estate… Speriamo bene.

  • Reply
    julia
    19 maggio 2020 at 20:26

    Leggo questi tuoi pensieri tempo dopo rispetto a quando li hai scritti.. ora le cose vanno già “meglio” ma sicuramente almeno per un po’ non sarà come prima soprattutto dentro di noi. Era una cosa che non avremmo mai pensato succedesse..

Leave a Reply