Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni

Avete solo tre giorni per visitare Amsterdam? Tranquilli la città è raccolta e semplice da girare, con una buona organizzazione è però tutto più semplice. Ecco in questo post vi racconto come ho pianificato le giornate e i suggerimenti per cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni.

Al ritorno del mio viaggio in Colombia ho approfittato di uno stop del volo e non ho resistito a trascorrere tre giorni ad Amsterdam. Vi ero già stata diversi anni fa ma l’avevo vista con un clima invernale, i canali ghiacciati, la neve, un’atmosfera stupenda ma ricordo un freddo pungente che impediva di trascorrere molto tempo all’ aperto.

Avevo piacere di vederla in un clima estivo, quando è possibile godere delle lunghe giornate caratterizzate dalla tipica luce del Nord, percepire quindi un’immagine della città più colorata e variopinta rispetto al grigio invernale.  Così è stato, ho visto Amsterdam con il bel tempo, gustandomi i suoi caffè all’aperto, le passeggiate tra i romantici canali, lo splendore delle sue vie, gli addobbi di fiori.

amsterdam-olanda-tropicalspirit

Canali di Amsterdam

Il primo aspetto che mi ha colpito della città è il numero di biciclette circolanti, veloci sfrecciano ovunque, solcando il selciato in pavé che corre lungo i canali, sfiorando le facciate alte delle case e soprattutto sfiorando i turisti sorpresi.  Sicuramente regalano alla capitale olandese gran qualità della vita e un continuo tintinnio di campanelli rendendo ancora più fiabesca questa città. E’ infatti una città a misura d’uomo, si ci sposta oltre che in bici, in tram o in battello. Ecco che ogni spostamento si trasforma in una passeggiata o traversata in relax lungo i canali, tra boutique creative e mercatini rionali.

amsterdam-olanda-tropicalspirit

Case ad Amsterdam

Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni: 1 giorno

Amsterdam è talmente bella e particolare con le sue casette colorate strette e lunghe affacciate sui canali che anche senza un itinerario prestabilito si apprezza le bellezze della città, comunque io nel primo giorno mi sono soffermata nella zona dei musei e dintorni visto che il mio albergo si trovava in quella zona.

Ecco le principali attrazioni visitate:

Piazza Dam

Il cuore della città, la grande piazza centrale di Amsterdam su cui si trovano il Palazzo Reale, il Museo di Madame Tussauds, l’Obelisco dedicato ai caduti della seconda guerra mondiale.

Situata vicino alla stazione ferroviaria Centraal Station è un punto strategico, da qui si snodano tutta una serie di stradine ricche di negozi che costituiscono il centro della città. Buona parte del centro è pedonale, ai lati ponti e canali completano il quadro.

centraal-station-amsterdam-olanda-tropicalspirit

Centraal Station Amsterdam

Bloemenmarkt

Il mercato dei fiori si tiene tutti i giorni ed è sempre un’ esplosione di colori tra tulipani, giacinti, gerbere. Si trova lungo il canale Singel, in vendita bulbi di tutti i tipi, io li ho presi poi vedremo cosa nascerà.

cosa-vedere-ad-amsterdam-in-tre-giorni-bloenmarket-tropicalspirit

Bloemenmarkt Amsterdam

De 9 Straatjes

Questa parte costituita da 9 stradine si trova nel quartiere racchiuso tra Rozengracht, Leidsestraat, Prinsengracht e Singel ed è un insieme di stradine strette con tanti canali e negozi suggestivi. Una zona molto tranquilla e rilassante, lontana dal clamore del centro dove è possibile scorgere tante case colorate estese in verticale e boutique originali diverse dalle grandi catene di negozi che si ritrovano in centro. Questa area mi ha colpito anche per i tanti caffè, fanno parte del paesaggio cittadino in tutta la città, come i canali, i ponti e i frontoni delle case. Per gli abitanti di Amsterdam andare al caffè è un dovere quotidiano, per cui vi consiglio di provare l’esperienza, ce ne sono tanti alcuni più moderni e luminosi ma la maggioranza sono i bruine, i caffè marroni, luoghi ricchi di fascino, dal sapore antico, caldi e accoglienti. Nella bella stagione hanno i tavolini fuori lungo i canali, una sosta è quindi d’obbligo.

De-9 -Straatjes-Amsterdam-Olanda-tropicalspirit

De 9 Straatjes Amsterdam

Tenete conto che il primo giorno avevo la stanchezza di un volo intercontinentale sulle spalle per cui non ho potuto strafare.

Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni: 2 giorno

Il secondo giorno dopo una bella dormita siamo partiti carichi alla scoperta della città.

Van Gogh Museum

Prima imperdibile tappa è la visita al museo Van Gogh, sempre affollatissimo, vi consiglio di prendere i biglietti online per risparmiare tempo e soprattutto assicurarvi l’ingresso, spesso in loco è sold out. Il museo non è molto grande sì visita bene in due ore. È un percorso nella vita e nella formazione dell’artista, veramente bello con diverse sue opere. Durante la mia visita c’era anche una mostra temporanea sui girasoli.  Attraverso quest’ultima mostra si può comprendere il percorso personale che ha portato il pittore a dipingere i famosi girasoli.

amsterdam-museovangogh-girasoli-tropicalspirit

Museo Van Gogh Amsterdam

Vondelpark

Il bello di certe città europee è il polmone verde che si trova in pieno centro cittadino, ecco Vondelpark è proprio in pieno centro, un parco verdissimo con fiori e laghetti. Uno spazio dove si può camminare sull’erba, ammirare la varietà di fiori e alberi, rilassarsi nella natura. In estate un luogo suggestivo per godersi una pausa di puro relax.

vondelpark-amsterdam-olanda-tropicalspirit

Vondelpark Amsterdam

Fodhallen

Per pranzo abbiamo fatto una sosta nel mercato coperto dove è possibile trovare corner con tutte le specialità del mondo. Un luogo animato che consente di provare e sperimentare cibi diversi come a noi piace fare.

Jordaan

Nel pomeriggio abbiamo passeggiato per il  Jordaan, un quartiere diventato ormai di moda ad Amsterdam, frequentato da giovani e da artisti, ricco di ristoranti, bar e punti di ritrovo.  In passato era un quartiere operaio, popolato da immigrati provenienti da varie parti dei Paesi Bassi e dall’ Europa alla ricerca di lavoro e migliori condizioni di vita.

Oggi è un quartiere vivo, con stretti canali pieni di boutique alternative e localini carini. Profumo di pane e di croissant, boutique di alimenti naturali, un intrico di viuzze e canali dove si respira una bella atmosfera.

Jordaan-Amsterdam-Olanda-tropicalspirit

Jordaan Amsterdam

Il quartiere a luci rosse

Un quartiere simbolo di una Amsterdam che non amo, ma che non può non essere visto in quanto rappresenta anche questo un aspetto della città. È  in una posizione molto centrale e comunque è una zona  di Amsterdam ricca di negozi, locali, molto frequentato. Vi si trova anche una chiesa gotica, la più antica di Amsterdam e De Waag una fortezza del 1400, molto carina. Il canale esterno che delimita la zona è comunque molto bello.

amsterdam-cosa-vedere-amsterdam-in-tre-giorni-tropicalspirit

Amsterdam

amsterdam-olanda-tropcialspirit

Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni

Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni: 3 giorno

Il terzo giorno abbiamo deciso di andare a vedere due paesini che si trovano a poca distanza da Amsterdam: Volendam e Marken. Per raggiungere Volendam si prende l’autobus 315 in partenza dalla stazione centrale, in 30 minuti vi si arriva comodamente, le strade non sono molto trafficate, il costo del biglietto è 5 euro.

Volendam

Questo è un grazioso paesino dal sapore marinaro, è affacciato  su un lago formatasi a seguito della costruzione di una diga, vi si trovano tante casette dal tetto a punta, colorate con giardini e cortili ordinati, tanti negozi di souvenir e piccoli ristorantini. Era una bella giornata per cui una piacevole fuga dalla città.

volendam-olanda-tropicalspirit

Volendam Olanda

Marken

È l’altro paesino posto di fronte a Volendam, il modo più veloce per raggiungerlo è in traghetto in 30 min da Volendam. In alternativa di può riprendere autobus 315 scendere alla fermata  di Broek in Waterland e prendere il bus 316 per Marken.

È ancora più carino del precedente e meno turistico. Un intrecciarsi di stradine con le tipiche case di legno colorate, la chiesa, il negozio degli zoccoli di legno. Un angolo di Olanda dal sapore del passato.

Per visitare con calma i due paesini ho impiegato un po’ più di mezza giornata. Alle 15,30 sono rientrata ad Amsterdam e ho potuto girare ancora un po’ tra i suoi magnifici canali.

Marken-olanda-tropicalspirit-cosa-vedere-ad-amsterdam-in-tre-giorni

Marken Olanda

Beghijnhof

Tornata ad Amsterdam sono andata a visitare “La casa delle Beghine”. Il Beghijnhof,  fondato circa 600 anni fa da pie donne votate alla preghiera, merita una visita in assoluto raccolto silenzio. Le beghine per lungo tempo vissero in pace, dedite alla preghiera. È  un armonioso insieme di case, tutte raccolte attorno a un giardino. Le facciate sono quasi tutte in mattoni rosso scuro e cornici in pietra bianca cingono porte e finestre. La maggioranza delle case originarie non è sopravvissuta ai furiosi incendi che danneggiarono la città nel 1421 e 1452. Dopo varie traversie, alla fine del 600 il quartiere rifiorì e divenne come ancora oggi possiamo vederlo.

Beghijnhof-Amsterdam-Olanda-tropicalspirit-cosavedereadamsterdamintregiorni

Beghijnhof Amsterdam

Amsterdam è veramente una città perfetta per una visita in un week end, il centro cittadino è a dimensione giusta e molto godibile a piedi. La bellezza dei suoi canali e delle sue case ne fanno uno scenario perfetto per girovagare. Questo è l’aspetto romantico che preferisco di Amsterdam tralasciando le trasgressioni e gli eccessi che comunque si ritrovano in questa città.  Amsterdam anticipa il futuro senza tradire il passato, questi lati  incuriosiscono e affascinano ogni visitatore rendendo unica questa vibrante città.

 

 

Potrebbe interessarti anche….

No Comments

    Leave a Reply