Viaggio in Uzbekistan 5 motivi per partire

Sono appena tornata da un viaggio in Uzbekistan, un viaggio insolito in un paese ancora poco battuto dal turismo di massa. Già il nome è sconosciuto a molti, una collocazione e una storia vaga per tanti. La classifica domanda prima di partire era Uzbekistan? Che ci vai a fare? Dove si trova? In genere rispondevo “vado a Samarcanda” e in molti conoscevano il luogo, se non altro per la canzone di Vecchioni e nella fantasia di ciascuno prendeva forma l’esistenza di questo luogo mitico. Ecco quindi il mio primo post sull’Uzbekistan dove voglio raccontarvi le ragioni del perché andare in Uzbekistan. Ho raccolto 5 motivi per partire per questo meraviglioso paese.

samarcanda-viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

Samarcanda Uzbekistan

In realtà io sono sempre stata attratta da questo luogo, sarà il fascino dell’Oriente da mille e una notte, sarà il ricordo degli studi fatti, ma Samarcanda ha sempre rappresentato per me il mito di ogni viaggiatore. I suoi deserti sono stati attraversati per secoli da mercanti, carovane, nomadi, lungo il tratto della Via della Seta che collegava l’Impero Romano con quello cinese. L’Impero di Tamerlano andava dal Mediterraneo all’India e questo paese era proprio il centro del suo Regno. Un luogo quindi ricco di storia e caratterizzato da meraviglie architettoniche: minareti scintillanti, cupole colorate, mosaici ipnotici che ancora oggi affascinano ogni viaggiatore.

In questo post quindi voglio stimolare la vostra curiosità parlandovi in generale del paese e fornirvi alcuni spunti per organizzare un viaggio. Mi soffermerò sulle cinque esperienze da vivere in Uzbekistan. Un successivo post lo dedicherò invece ai luoghi visitati e alla bellezza in dettaglio dell’itinerario e delle sue città.

Khiva-viaggio-in-Uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

Khiva Uzbekistan

Viaggio in Uzbekistan quando andare

Il paese si trova in Asia Centrale per cui caratterizzato da estati molto calde e inverni molto freddi, nei mesi invernali si raggiungono anche i 20 gradi sotto zero. Il periodo migliore è quindi la nostra primavera e l’autunno, io a metà aprile ho trovato un clima simile all’ Italia più caldo al sud ma al nord decisamente più freddo.

Quanto stare

Per una visione d’insieme del paese basta anche una settimana, il percorso è abbastanza classico da Tashkent a Khiva o viceversa. Le principali tappe toccano le città di  Tashkent, Samarcanda, Bukhara e Khiva. Con più giorni è possibile visitare anche Shakhrisabz la città natale di Tamerlano o passare una notte nel deserto.

viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

Viaggio in Uzbekistan

Caratteristiche generali del paese

Il paese è in prevalenza di religione musulmana ma tendenzialmente solo un 15% della popolazione segue strettamente i dogmi religiosi, la maggioranza pratica la religione senza estremismo, gli uomini bevono, le donne non sempre portano il velo islamico, anzi spesso sono vestite in modo occidentale. Si percepisce invece nella popolazione un attaccamento e un senso di rispetto verso il proprio paese. Sono rimasta stupita della pulizia e ordine dei luoghi. Nelle città più grandi come Tashkent, Urgench viali alberati, strade larghe, una fisionomia delle città curata e ordinata che sicuramente non mi aspettavo.

tashkent-uzbekistan-viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

Tashkent Uzbekistan

Un mondo completamente diverso a cinque ore di volo dall’Italia, un mondo proiettato nel lontano Oriente, miti persiani, moschee, fascino e mistero,  un’attrazione magica per tutti quelli che amano la bellezza.

Ecco nel dettaglio le cinque ragioni per visitare il paese

Entrare in contatto con un popolo dolcissimo

La popolazione è gentilissima, cortese con un grande senso di ospitalità. In più occasioni l’ho sperimentato, verso il turista vi è un alto senso di rispetto e cortesia. Pur non parlando inglese cercano di capire il turista, magari utilizzando il traduttore del telefonino oppure con il linguaggio dei gesti ma in ogni modo cercano di comprendere ed essere compresi.

bukhara-uzbekistan-viaggio-tropicalspirit-tropical-spirit

Bukhara viaggio in Uzbestistan

 

Il popolo è poi molto legato alle tradizioni, viene dato un alto valore alla famiglia, al matrimonio, al rispetto degli anziani, tutti aspetti che si stanno perdendo nella nostra società e che per questo ho particolarmente ammirato. È un po’ come viaggiare nell’Italia di 50 anni fa. Pensate che il matrimonio è un evento molto importante, si scelgono i ristoranti migliori, s’invitano fino a 500 persone, si organizza una grande festa. Le ragazze dopo il matrimonio possono curarsi le sopracciglia, cosa che invece non fanno le ragazze nubili. I novelli sposi solitamente vanno ad abitare nella famiglia dell’uomo. Non voglio esprimere un giudizio ma semplicemente raccontarvi un cliché di vita che ho visto e che, soprattutto, mi è stato raccontato da gente del posto perché la più grande ricchezza di un viaggio è entrare in contatto con la popolazione locale.

sposi-uzbeki-tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio.in-uzbekistan

Coppia sposi uzbeki

 Girare in sicurezza per il paese

Il paese è estremamente sicuro, anche di sera si può girare tranquillamente. In generale vi è molta polizia in giro ma in nessuna circostanza si percepiscono situazioni di pericolo. Bello girare senza preoccupazione anche questo contribuisce a vivere meglio il viaggio.

Trovare un paradiso per lo shopping

L’Uzbekistan è il paradiso dello shopping. L’artigianato è molto fiorente e si trovano articoli di ogni tipo: da tessuti colorati e ricamati a tappeti preziosi, da ceramiche con disegni caratteristici a gioielli. Come sempre in Oriente bisogna contrattare ma i prezzi sono bassi e si possono fare ottimi affari. Io sono impazzita tra stoffe dai colori bellissimi, sete fruscianti ma anche abiti o giacche molto attuali. Una complessa tecnica di tintura e l’arte del ricamo producono da secoli preziosissime stoffe.Il tessuto ikat è un tessuto astratto antichissimo, i filati in seta e cotone vengono disposti a mazzette e legati creando  delle trame uniche, si possono vedere tantissime stoffe una più bella dell’altra.

uzbekistan-bukhara-tappeti-tropicalspirit-tropical-spirit

Viaggio in Uzbekistan

viaggio-in-uzbekistan- stoffe-tropicalspirit-tropical-spirit

Stoffe in Uzbekistan

Provare cibi gustosi

Un viaggio in Uzbekistan è una vera esperienza culinaria. La cucina uzbeka è basata soprattutto su carne, verdure, ottimo pane e prelibati dolci. Il pasto inizia di solito con insalate o verdure cotte, prosegue con un piatto di carne tipo spiedini, plov (il piatto tipico con riso carne, verdure),e si completa con un dolce piuttosto semplice e gradevole. Si possono citare altri piatti caratteristici come: manti, grossi ravioli cotti al vapore ripieni di carne, lagman, spaghetti all’aneto con carne, samsa, fagottini di pasta sfoglia riempito di carne e verdure.

plov-viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

Plov piatto tipico Uzbeko

Indimenticabile è poi il pane (nan), di forma circolare viene spesso decorato al centro con disegni tramite appositi stampini realizzati in legno. Ha tradizionalmente un alto valore simbolico, è la prima cosa che si offre a un ospite, non si deve tagliare ma dividere con le mani. Il pane è cotto nelle trattorie, nelle case e soprattutto nei tandir, un forno di argilla a forma di campana, che lo rendono croccante fuori e morbido dentro. Numerosi venditori ambulanti s’incontrano lungo le vie con le ceste contenenti il pane.

pane-viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

pane Uzbekistan

Vedere luoghi da mille e una notte

Cosa mi è rimasto impresso del paese: la tranquillità di città come Bukhara e Khiva, il colore dei bazar, la bellezza dei mosaici, le cupole azzurre, i minareti illuminati. Ogni città rimanda al passato, ricorda le soste delle carovane nel deserto. Sembra una favola ambientata nell’antico Oriente,  si ha la percezione che possa spuntare Aladdin da un portone di questi meravigliosi palazzi. L’atmosfera da mille e una notte è percepibile ovunque anche se in città come Khiva e Bukhara ancora di più, pura emozione in ogni angolo.

khiva-viaggio-in-uzbekistan-tropicalspirit-tropical-spirit

viaggio in Uzbekistan Khiva

Potrei continuare ad elencarvi le  ragioni per visitare questo magnifico paese, sono ancora molto carica ed entusiasta della quantità di cose viste ma penso che queste siano già motivazioni forti per spingervi ad andare.  Un viaggio in Uzbekistan è un dono da fare a voi stessi.
Per me ha rappresentato un’esplosione di sensazioni: ammirazione per tanta bellezza, stupore per l’ospitalità incontrata, allegria per tutto il colore del paese e felicità per gli incontri avuti. Andate in Uzbekistan non ve ne pentirete! Se volete altre informazioni o consigli per organizzare un viaggio contattami

Potrebbe interessarti anche….

2 Comments

  • Reply
    Martina
    10 maggio 2019 at 21:40

    Bello e dettagliato! Complimenti! Non vedo l’ora di andare in Uzbekistan adesso

    • Reply
      tropicalspirit
      15 maggio 2019 at 19:42

      Grazie mille, te lo consiglio caldamente!

Rispondi a tropicalspirit Cancel Reply