le 10 cose da non perdere a Londra

Su Londra è già stato scritto di tutto e di più, è sicuramente banale un post sulle 10 cose da non perdere a Londra, sul web vi sono mille informazioni, però con il mio lavoro mi sono resa conto che vi sono anche persone che per la prima volta visitano la città, o semplicemente vi ritornano dopo molti anni. Può quindi essere utile una ricerca schematica delle cose da vedere o esperienze da provare. Cercherò quindi di dare consigli utili per pianificare la visita elencando le 10 cose da non  perdere a Londra.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-london-big-ban

Big ban Londra

Traporti

Innanzitutto occorre programmare bene gli spostamenti, i trasporti in generale sono piuttosto cari, sicuramente è utile avere una travel card o oyster card, abbonamenti per viaggi in metro o bus. Spesso si è indecisi su quale abbonamento fare. La Visitor Oyster Card è una tessera prepagata nella quale viene caricata una certa somma che viene scalata ad ogni viaggio, esiste poi un tetto giornaliero di corse oltre le quali non si paga più. La Travel Card è invece un vero proprio abbonamento per uno, sette giorni, un mese. Entrambi gli abbonamenti sono legati alle zone visitate a Londra. Vi ricordo che le zone solitamente frequentate sono la 1 e la 2. Se si rimane a Londra pochi giorni e magari si vuole anche raggiungere la periferia è più conveniente la Oyster Card, se invece si frequenta prevalentemente il centro e si sta a Londra un periodo più lungo è meglio la Travel Card. Importante è poi scegliere una zona ben servita per gli hotels: South Kensington, Marble Arch, Westminster sono ottime per raggiungere il centro senza tanti cambi metro.

In pochi giorni  ecco le 10 cose da non perdere a Londra:

Il triangolo Regent Street Piccadilly Circus e Oxford Street

Questo è il vero centro di Londra ricco di negozi di tutti i tipi, palazzi maestosi e boutique eleganti. A cominciare da Piccadilly Circus dove si trova il famoso negozio di Fortnum & Mason con vetrine spettacolari soprattutto a Natale. Regent Street è la strada che collega Piccadilly Circus a Oxford Street, qui si trova il centro commerciale Liberty, in un palazzetto in puro stile liberty da cui deriva il nome, tutto in legno dentro e fuori, quattro piani di puro stile inglese. Hamleys l’enorme negozio di giocattoli, paradiso di tutti i bambini, che si estende su cinque piani. In Oxford Street invece altri grandi magazzini come Selfridges, tappa obbligata per abbigliamento, accessori, cibo, oltre le varie catene tra cui Zara, Esprit. Parallela a Regent Street c’è Bond Street la via delle boutique più prestigiose, i grandi brand con vetrine una più affascinante dell’altra. Molto carina Carnaby Street, il centro della swinging London,  anche se ora è molto più commerciale di una volta. Poi naturalmente Covent Garden dove la piazza del mercato e l’Apple Market sono diventati sede di negozi particolari e alternativi, pub, ristoranti. Ma Covent Garden è anche ricordata per gli artisti di strada o i cantanti che vi offrono i loro spettacoli. Questo triangolo è una parte di Londra energetica e affascinante, ricca anche di ritrovi e ristoranti fashion. Cambia il negozio, il locale, la musica eppure Londra resta sempre il centro del mondo con una capacità di reinventarsi e ringiovanirsi che poche capitali possono vantare.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-piccadilly-circus-le-10-cose-da-vedere-londra

Piccadilly Circus Londra

Passeggiata lungo il Tamigi

Da fare assolutamente specialmente in una giornata di sole la Queen’s Walk, la passeggiata che da Westminster Bridge arriva fino a Tower Bridge. È un bel percorso che permette di avere la visuale lungo il fiume della città con diversi punti da vedere. A cominciare dal Big Ben, simbolo incontrastato di Londra, alla ruota London Eye, anche se la coda per salire è sempre piuttosto lunga. Dalla Tate Modern vicina al Milleniun Bridge, museo di arte contemporanea dove è possibile trovare qualche mostra particolare e con un bellissimo bar all’ultimo piano con vista sul Tamigi. Al The Globe Theatre, il teatro rotondo di Shakespeare che offre visite guidate. Proseguite poi per  Borough Market, un mercato di cibo con specialità di tutto il mondo, se arrivate per pranzo potrete sperimentare qualche novità culinaria. Per arrivare in ultimo al Tower Bridge colpo d’occhio spettacolare. Da questo lato è bello osservare il nuovo skyline di Londra. Dopo il Tower Bridge proseguendo ancora si arriva a St Katharine Docks, un angolo nascosto di Londra, sembra un porticciolo turistico, in realtà  è un molo commerciale rimodernato con negozi, pub, abitazioni, una zona molto tranquilla dove fare una sosta.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-london-eye

London Eye Londra

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-southbank

Southbank Londra

Tower of London

La Torre di Londra è uno degli edifici più visitati di Londra, è sicuramente uno dei capisaldi della storia inglese, costruita infatti da Guglielmo il Conquistatore, è stata residenza della corona inglese, nonché fortezza e prigione. Vi si va per vedere soprattutto i gioielli, le corone intarsiate di gemme e diamanti che formano il tesoro dei re d’Inghilterra. È però in realtà un vero villaggio medievale in centro a Londra, vi si trova la White Tower e altre torri. A custodire i misteri della torre sono gli Yeomen Warders, i guardiani della torre rigorosamente scelti dopo una lunga carriera nell’esercito britannico, indossano ancora il costume Tudor e rappresentano una parte pittoresca della visita.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-the-tower-of-london

Tower of London

Kensington

Un bel quartiere di Londra situato a ovest del centro, zona tranquilla e rilassante nel suo candore di case bianche vittoriane. Un susseguirsi di strade con palazzi aristocratici adornati dalle classiche colonne agli ingressi e dalle ringhiere in ferro battuto. Elegante e composta parte della città con tanti bei negozi e locali. Nel girare in questo quartiere sembra di fare un tuffo nel passato Dickensiano. Vi si trovano poi importanti musei come il Victoria & Albert Museum, il mio preferito a Londra, che raccoglie sempre mostre di tendenza legate alla moda, al design, alla fotografia, spesso mostre interattive molto coinvolgenti. Vicino si trova il Natural History Museum, da visitare soprattutto se si è a Londra con bambini, bellissimo il dinosauro gigante della sala centrale, il museo è diviso in zone facili da visitare ed è gratuito. Durante il periodo natalizio diventa poi uno dei luoghi più magici della città con il grande albero decorato e la pista di pattinaggio sul ghiaccio tutta illuminata. Vi è poi ancora il Science Museum sempre molto adatto ai bambini, un museo ricco di cose incredibili: dai computer, ai simulatori di volo, dai motori a vapore ai gadget elettronici, con molti laboratori e giochi interattivi. Recentemente si è spostato nella zona di South Kensingtona anche il Design Museum sempre con ingresso gratuito e ovviamente molto contemporaneo.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-kensington

Kensington, Londra

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-national-history-museum

National History Museum, Londra

Camden Market

Ha perso sicuramente l’atmosfera di una volta quando questa era la vera zona trasgressiva ed eccentrica di Londra ma vale sempre la pena un giro per la sua estrosità. Il market è formato da un mosaico di centinaia di mercatini autonomi che si riuniscono per formare l’eclettico miscuglio di venditori di oggetti, vestiti e accessori vari. Tappa colorata ed eccentrica. Carino il Camden Canal Market, nell’angolo tra Chalk Farm RD e Castlehaven Road, specializzato in merce e piatti etnici provenienti da ogni regione del mondo. È possibile fare qualche acquisto vintage e portare con sé un po’ della cara vecchia Londra!

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-camden-town

Camden Town, Londra

Notting Hill

Le porticine colorate di Londra sono un segno distintivo unico e si trovano nel quartiere di Notting Hill, un elegante quartiere fatto di case vittoriane dai colori più vari. Vicino si trova Portobello, il famoso mercato di antiquariato ricco di negozi vintage e banchetti colorati. Oramai è sicuramente molto turistico ma mantiene sempre una sua particolarità che ricorda le atmosfere londinesi del passato. Si ritrova ancora lo spirito creativo del famoso film, movimento per le strade e fermento.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-portobelloroad-portobello-notting-hill

Notting Hill, Londra

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-portobelloroad-portobello

Portobello Road, Londra

Buckingam Palace

Almeno una visita per vedere il famoso cambio della guardia va fatta durante una gita a Londra. Il rito si rinnova più volte a settimana, potete consultare orari online per essere sicuri di non perderlo. Il rito delle Queen’s Guard ha sempre il suo fascino. Il palazzo reale si può invece visitare solo alcune settimane l’anno, di solito durante il periodo estivo.

tropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-buckingam-palace

Buckingam Palace

Trafalgar Square

Una delle piazze principali di Londra da cui si snodano le arterie principali della città, The Mall, il viale che porta a Buckingam Palace, Whitehall che conduce al Big Ben e House of Parliament, lo Strand che porta alla City. Una piazza molto amata dai londinesi che spesso si ritrovano qui. La piazza commemora la battaglia navale di Trafalgar quando l’armata inglese sconfisse quella franco-spagnola.

East London

La zona a Est di Londra solitamente non rientra nei programmi di chi visita per la prima volta Londra. E’ però una zona interessante, diversa, molto energetica e frizzante, per cui può essere valutata per fare un salto in un clima innovativo. I quartieri visitabili sono in particolare Shoreditch e Brick Lane, due parti di Londra che un tempo erano zone piuttosto degradate ma che ora  stanno vivendo un momento di grande rinascita culturale. Qui si concentrano  gallerie d’arte contemporanea all’avanguardia ed è sempre qui che stanno sorgendo hub della tecnologia, oltre a locali e negozi interessanti e alternativi. Caratteristica è poi la street art che contribuisce a colorare l’atmosfera grigia di Londra. A Shoreditch si trova anche un mercato vintage Old Spitafields Market che è coperto, carino sia per negozi di artigianato che per la grande quantità di street food.

Vedere Londra dall’alto

Londra è diventata negli ultimi anni molto scenografica vista l’ondata d’innovazione che ha colpito a macchia di leopardo un pò tutta la città. Svettano infatti grattacieli altissimi, dalle forme particolari che hanno cambiato la fisionomia della city. In conseguenza sono sorti locali ai piani alti dei grattacieli da cui si ha una vista incredibile. In particolare nella zona di Southbank si possono trovare rooftops molto suggestivi, ve ne sono tantissimi sicuramente tutti molto d’effetto con vista sul Tamigi e sul nuovo skyline della città. Tra i tanti vi segnalo Sushi Samba, il ristorante è al trenottesimo piano del grattacielo e la vista vale la visita, il cibo spazia dal giapponese al brasiliano, ambiente trandy. Un altro ristorante con splendida vista è Oxo Tower Restaurant, bel rooftop con vista dalla Tower Bridge alla City. Il Garden bar situato in cima allo Shard, al trentaduesimo piano, è molto carino anche solo per un aperitivo.

ropicalspirit-tropical-spirit-viaggio-londra-southbank

Londra dall’alto

Arianna Lombardo – Tropical Spirit

 

 

Potrebbe interessarti anche….

No Comments

    Leave a Reply