Le 10 cose da vedere in Giappone

Il Giappone mi ha stregata, sono rimasta colpita nel suo insieme per le diversità che offre. Le bellezze naturali si mescolano al moderno sviluppo delle grandi città. Il paese è costituito da 4 isole principali e numerose altre più piccole, pertanto offre una varietà di località con bellissimi scenari naturali e paesaggistici. Per immergersi nella cultura di questo paese occorrerebbero mesi, naturalmente in un tempo limitato occorre dare una priorità alle cose da vedere. In base al mio itinerario vi consiglio alcuni luoghi secondo me imperdibili in un viaggio nel Sol Levante, ecco le 10 cose da vedere in Giappone :

TOKYO

Tappa fondamentale in un viaggio in Giappone, città dotata di grande fascino e con molte cose da vedere, io consiglio di passarvi almeno 4/5 notti, già così dovrete camminare molto perché i luoghi da vedere sono veramente tanti: parchi, giardini, mostre, grattacieli, templi. Immaginate New York all’ennesima potenza, molto più grande ma con la stessa energia e dinamicità della città statunitense. Tutte le mode più strane sono presenti, locali di tutti i tipi dal più trandy al più tradizionale, negozi bellissimi o alternativi, ma anche tradizione, cultura, natura insomma un tripudio di sensazioni da provare. Per informazioni più dettagliate sui quartieri vi rimando al mio post su Tokyo

Tokyo-Tempio Senso Ji-Tropical Spirit

Tempio-Senso-ji

 KYOTO

Situata a circa 2 ore e mezza da Tokyo, è la città più tradizionale del Giappone, ricchissima di templi e monumenti, da visitare assolutamente. Anche qui consiglio di passarvi almeno 4 notti, tante sono le cose da vedere. La visita inizia dalla stazione dei treni, avveniristica, enorme, molto moderna, per poi proseguire nella parte storica. Gion è un antico quartiere delizioso, è il quartiere delle geishe, le case in legno lungo i canali creano un’atmosfera antica molto caratteristica. Altre vie dal sapore antico sono Ninenzaka e Sannenzaka con strette stradine, negozi e locali in legno, tutto molto tradizionale. Ci sono molti templi e tutti diversi tra loro: Kinkaku-ji il tempio d’oro da vedere assolutamente, Ryoan-ji, famoso per giardino zen, Ninna-ji, anch’esso collocato in un bellissimo giardino, molto rilassante, Kyomizu gode di una bella vista sulla città ma veramente molto turistico. Un altro must di Kyoto è Arashiyama, la foresta di bambù situata nella parte nord della città. In un percorso di 500 mt si è circondati da bambù altissimi, luogo particolare e suggestivo.

Kyoto-Tempio d'oro-Tempio di Kinka-ju,-Giappone-Tropical Spirit

Kyoto-Tempio-di-Kinka-ju

FUSHIMI INARI TAISHA

Questa è l’icona classica del Giappone che si trova a una ventina di minuti da Kyoto sulla linea per Nara per cui consiglio di abbinare le escursioni. Il santuario shintoista è dedicato alla divinità Inari. Il contesto è particolare, un lungo sentiero di 5 km sotto tori-i rossi, porte shintoiste in legno,  donate da aziende e privati come simbolo di devozione. La passeggiata è collocata in un bel bosco di giganteschi alberi e bambù.  Il luogo ha una sua magia e la location fotografica è unica. Ne avevo sentito parlare molto,  ma vederlo è stato molto intenso ed emozionante. Consiglio di arrivare il mattino presto perché è sempre molto affollato, la passeggiata è piuttosto lunga ma vale sicuramente la pena arrivare fino in cima.

Fushimi Inari-Giappone-Tropical Spirit

Fushimi-Inari

 NARA

A circa una quarantina di km da Kyoto si trova Nara, la più antica capitale del Giappone. Qui si respira la tranquilla aria di provincia, la città è famosa soprattutto per il parco dei daini, dove appunto gli animali vivono in libertà. I daini sono molto socievoli, si fanno fotografare e prendono il cibo offerto. Il parco è ampio e suggestivo e all’interno si trovano anche i santuari più importanti. Il tempio di Todaiji, che racchiude al suo interno la statua del Buddha alto 16 metri, l’edificio è molto bello, enorme, costruito in legno, è uno di quelli che mi ha colpito di più durante il viaggio in Giappone. Altro luogo interessante è il tempio di Kasuga con le sue 1800 lanterne di pietra e 1000 di metallo poste lungo il sentiero nel verde.

Tempio di Todaji-Nara- Giappone-Tropical Spirit

Nara-Tempio-di-Todaiji Giappone

 TAKAYAMA

Nel nostro viaggio in Giappone abbiamo anche visto una zona rurale posta nelle Alpi giapponesi, la prima città visitata è appunto Takayama. Da Tokyo si impiegano circa quattro ore. Il percorso in treno è suggestivo, si attraversano vallate strette e tortuose in uno splendido paesaggio montano. La città è un antico borgo feudale con caratteristiche case in legno allineate lungo le vie centrali. Il centro è tagliato in due dal fiume Miyagawa, è molto carino un susseguirsi di localini e negozi turistici e si possono osservare bellissime case in legno.  Il panorama in mezzo alle montagne è poi unico. Sicuramente un’immagine del Giappone diversa, lontano dalle grandi metropoli.

Takayama-Giappone-Tropical Spirit

Takayama

SHIRAKAWA-GO

Questo villaggio rurale è un vero spettacolo, è in una valle verdissima immersa tra alte montagne. Lo si raggiunge con un pullman da Takayama in circa 50 minuti. Il paese è famoso per le case col tetto spiovente in paglia che servivano a sopportare le grandi nevicate della zona. Il villaggio Ogimachi, in cui sono state ricostruite le vecchie abitazioni, è in realtà molto turistico, ma il paesaggio è suggestivo e l’atmosfera incantata.  Io l’ho visto in una giornata bellissima e ho potuto assaporare al meglio tutta la sua bellezza, cielo limpido e luce tersa. Il villaggio è molto raccolto, vi sono tanti negozietti, un museo a cielo aperto dove sono collocate 25 case accessibili al pubblico. Questo luogo è veramente un gioiellino incastonato in un panorama grandioso.

Shirakawa go-Giappone-Tropical Spirit

Shirakawa-go

  KANAZAWA

Kanazawa è una città tranquilla che ho apprezzato per alcuni aspetti. Innanzi tutto le tranquille vie lastricate su cui si affacciano le case signorili che rimandano a un tempo passato. Il castello e il parco circostante. Molto bello, circondato da grandi mura, candido e in contrasto con il verde circostante. Bellissimo poi il Gyokusen’inmaru, un giardino con elementi paesaggistici tipici giapponesi: stagno, ponte di legno, cascatelle. Kanazawa si distingue proprio per la bellezza dei suoi giardini, da visitare assolutamente il Giardino Kenrokuen, considerato uno dei  più belli del Giappone. Effettivamente è molto bello, ordinato e armonioso con i suoi corsi d’acqua e colline artificiali.

Kanazawa-Giappone-Tropical Spirit

Kanazawa-giardini-castello

 MIYAJIMA

Isola sacra situata davanti alla costa di Hiroshima, è uno degli scenari più belli del Giappone. Il santuario fluttuante di Itsukushima, dedicato alla dea custode dei mari, costruito in gran parte su palafitte nell’acqua e con un portale d’accesso sgargiante: un immenso torii rosso posto in mare. Un’altra classica immagine del Giappone. Mi è piaciuta questa versione marina del Giappone, ci si arriva con un traghetto da Hiroshima. Il luogo è poi molto tranquillo, vi sono cerbiatti liberi sull’isola, negozietti turistici ma l’atmosfera è molto rilassata, un pò come le nostre località marine.

Miyajima Island,-Giappone-Tropical Spirit

Miyajima-Island

MONTE KOYA

Questa è una vera chicca, è veramente un luogo unico e molto mistico. In uno scenario maestoso tra fitte foreste sorge il complesso monastico del Koyasan, uno dei luoghi sacri del paese. Qui ha sede uno dei più antichi monasteri buddisti, risalente a 12 secoli fa, è diventato col tempo il principale centro per lo studio e la pratica del buddismo Shingon. Da allora numerosi templi sono stati eretti sulla montagna. Un Giappone insolito vi accoglie, lontano anni luci dalle megalopoli nipponiche. Un luogo remoto, lontano dalle classiche città. Da Osaka occorre prendere due treni più una funicolare. Partendo da Osaka alle 8.30 siamo arrivati alle 13.30. L’atmosfera però è realmente particolare molto intensa. Qui si dorme solo nei templi, si mangia vegetariano, al mattino presto si assiste alla cerimonia di preghiera dei monaci. Un’esperienza che vale la pena provare. Una delle principali attrazioni da vedere è il tempio Kongōbu-ji con il suo giardino di sabbia e pietra bellissimo. Danjō-garan è invece un altro complesso formato da diversi templi alcuni dei quali con un colore rosso acceso. Ma il luogo più suggestivo è Oku-no-In, un cimitero immerso in una foresta di cedri altissimi che creano un’atmosfera di forte impatto, un senso di sacralità intensa pervade il luogo. Vi sono all’interno molti mausolei tra cui quello a Kukai, monaco fondatore, e un monumento ai caduti nella seconda guerra mondiale.

Monte Koya-Giappone-Tropical Spirit

Monte-Koya-Oku-no-in

 OSAKA

Una metropoli di cui non avevo letto grandi cose, ma che invece mi è piaciuta. Una città dinamica, molto viva e giovane. Da visitare assolutamente il quartiere di Dotonbori, elettrizzante con insegne e luci di tutti i tipi, bei negozi aperti fino a tardi, locali di tutti i tipi. Si può spaziare dalle specialità di strada nipponiche per eccellenza: i takoyaki (palline di polpo in pastella) all’ottimo okonomyaki servito dappertutto, consiglio Chibo Okonomyaki, una catena presente in varie zone di Osaka. Molto bello poi lo skyline della città in particolare osservato da Sky Building Umeda, due torri di 170 mt collegate tra loro. Si può salire al 40 piano dove vi è il floating garden e si ha un panorama stupendo sulla città. Umeda è una zona ultramoderna con grattacieli a specchio e giardini che spuntano dal niente.

Sky Building Umeda-Osaka

Sky-Building-Umeda-Osaka

Queste sono le dieci località che ho apprezzato  particolarmente in un recente viaggio in Giappone, consiglio a tutti questo paese, non vi resta che andarlo a visitare di persona quanto prima!

Potrebbe interessarti anche….

No Comments

    Leave a Reply